martedì 21 febbraio 2012

BRACIOLE ALLE OLIVE VERDI E CARCIOFI FRITTI IN PASTELLA


Questa ricetta è un po' un riciclo di alcuni ingredienti che avevo in frigo...braciole di maiale, olive verdi e carciofi...Cosa posso inventarmi??? Ed ecco qua l'idea! Una bella braciola con una sorta di purea di olive e carciofi fritti (mmm che buoni)!
Inizialmente non ero tanto convinta dell'idea avuta, ma mi sono detta: "Perché non provare! Al massimo non sarà uno dei piatti che mi sono venuti meglio! E di certo non moriremo avvenelati!"
Allora ho dato il via all'esperimento e devo dire che non è venuto niente male!



Ingredienti per 4 persone:

Braciole alle olive verdi:
  • 4 braciole di maiale con l'osso
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 100 g di olive verdi denocciolate
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 foglie di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • farina 00 q.b.
  • olio q.b.
  • 1/2 limone
  • peperoncino
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
Carciofi fritti in pastella:
  • 4 carciofi "mamme" (quelli dalla forma rotonda)
  • acqua gasata o birra q.b.
  • farina 00 q.b.
  • sale
  • olio di semi
Braciole alle olive verdi
Preparate la salsa frullando al mixer 50 g di olive con un pizzico di peperoncino, l'aglio sbucciato, il prezzemolo, il succo di 1/2 limone e l'olio in quantità tale da far risultare la crema liscia ma non troppo liquida.
Coprite con la pellicola e tenete la crema in frigo.
Incidete dei tagli sula superficie della carne, questo aiuterà la cottura interna, e salatela da entrambe le parti, quindi infarinate le braciole.
In una padella ampia scaldate dell'olio, aggiungete l'alloro e il rosmarino e rosolateci la carne per qualche minuto.
Bagnate con il vino e lasciatelo evaporare lentamente.
Aggiungete i rimanenti 50 g di olive spezzettate, un pizzico di peperoncino, la crema di olive precedentemente preparate e aggiustate di sale e pepe.
portate a fine cottura girando spesso la carne.
Servite le braciole ben calde accompagnate dalla salsa di olive verdi.

Carciofi fritti in pastella
Pulite i carciofi e fate sì che con ogni carciofo ricaviate 8 spicchi.
Appena avete tagliato i carciofi, immergeteli in acqua acidula in modo che non si anneriscano.
Adesso possiamo preparare la pastella o con acqua gasata o con della birra, della farina e un pizzico di sale.
Le dosi sono ad occhio...la pastella deve risultare senza grumi e abbastanza liquida ma non troppo...bella spiegazione eh?!
Comunque, una volta preparata la pastella immergetevi i carciofi, che avrete scolato dall'acqua, e scaldate dell'olio di semi.
Quando l'olio sarà ben caldo tuffatevi i carciofi e scolateli quando risulterrano dorati.
Salate e servite caldissimi!!!!

4 commenti:

  1. Eh si! Proprio buoni!!! E pensare che prima non mi piacevano! Mah!

    RispondiElimina
  2. Questo piatto sarà stato molto gustoso! ^.^

    RispondiElimina
  3. Si in effetti è stata una cenetta molto gustosa!

    RispondiElimina